Sicurezza

  1. Ogni barca partecipante è assegnata ad una flotta e partecipa al raid assieme alla sua flotta.

  2. Esiste una catena di comando ed ogni partecipante è tenuto a rispettarla. Le decisioni verranno prese dal capoflotta (sul gommone), coadiuvate dal vice-capo della flotta (Sergio, Giorgio, Marco).

  3. In navigazione vale la legge del mare: se una barca ha bisogno di aiuto, si segnala il problema agli altri partecipanti e questi sono tenuti a fermarsi e ad aiutare.

  4. Responsabilità Personale
    • E’ responsabilità di ogni skipper far sì che la sua imbarcazione sia equipaggiata per la navigazione costiera e mantenuta in condizioni tali da essere sicura in qualunque condizione che si dovesse verificare durante lo svolgimento di Vela Raid.
    • In ogni momento del raid lo skipper è responsabile della sicurezza della propria barca e del suo equipaggio: ogni sua decisione deve riflettere la consapevolezza di questa assunzione di responsabilità.
    • E’ responsabilità dello skipper navigare di conserva con la sua flotta ed eventualmente segnalare ogni problema che possa pregiudicare la sua navigazione.
  5. Assistenza
    • Una barca assistenza è assegnata ad ogni flotta ed ha il compito di supervisione della navigazione, comunicazioni alla flotta, organizzazione logistica. Ogni partecipante si impegna a seguire le istruzioni della barca assistenza. Il responsabile della barca assistenza è capoflotta
    • In caso di indisponibilità per qualsiasi ragione del capoflotta , vi è un vice-capoflotta che subentra. Prima della partenza ogni skipper sarà informato su chi è capoflotta e chi è vice-capoflotta
    • Alcuni partecipanti hanno segnalato agli organizzatori la loro disponibilità a dare supporto all’assistenza in caso di necessità. Il Capoflotta potrà avvalersi del supporto di questi secondo il suo giudizio.
  6. Responsabilità collettiva
    • Una navigazione sicura è risultato del contributo di tutti i partecipanti alla sicurezza della flotta
    • In caso di trasferimento per mancanza di vento, le barche dotate di motore si presteranno a trainare le barche sprovviste.
    • Il regolamento del VelaRaid, prevede che le imbarcazioni con velocità diverse rimangano ad una distanza ‘a vista’ e comunque tale che sia possibile richiamarsi con movimento delle braccia o con segnali acustici
    • Le barche veloci infatti, che in navigazione potranno distanziarsi, dovranno comunque tornare o fermarsi per ricompattare il gruppo su richiesta del capoflotta e favorire il principio di mutua assistenza.
    • Ciascuna imbarcazione comunque dovrà essere equipaggiata di VHF per aggiornare l’assistenza di ogni informazione che sia rilevante per la navigazione e la sicurezza.
    • Se un problema rallenta o ferma una o due imbarcazioni di una squadra tutta la squadra dovrà rallentare e disporsi ad aiutare
    • Ogni flottiglia isserà sulle sartie una bandiera di colore diverso in modo che ognuno riconosca la flottiglia di appartenenza.
  7. Equipaggiamento di sicurezza per Navigazione sotto costa negli estuari e nelle baie ed in acque costiere riparate
    • - VHF (OBBLIGATORIO!!)
    • - ancora
    • - 10-20 m di cima
    • - remi
    • - salvagente per ciascun componente dell’equipaggio
    • - bussola
    • - luci
    • - fischietto
    • - kit pronto soccorso
    • - scarpe/calzari (per poter scendere a spingere la barca)
    • - cime di ormeggio
    • - parabordi
    • - binocolo
    • - cerata
    • - stivali
    • - abbigliamento idoneo
    • - crema solare
    • - acqua e sali minerali
    • ombrello/tendalino per le soste
    • repellente insetti
    • Motore o propulsione alternativa
  8. Manleva
    VelaRaid non si assume alcuna responsabilità per smarrimenti, furti danneggiamenti, morte o lesioni personali subiti dai partecipanti alla veleggiata.
    Ogni Skipper garantisce l’adeguatezza della propria imbarcazione alla manifestazione. Il proprietario/Skipper è responsabile della sicurezza sulla sua imbarcazione: tutti i componenti dell’equipaggio devono essere fisicamente allenati e in grado di affrontare qualunque condizione atmosferica.
    L'armatore/skipper è responsabile dell'assicurazione e di tutta l’attrezzatura della propria imbarcazione. Deve garantire che la barca sia sicura, affidabile, gestita da un equipaggio adeguato sia nel numero che nelle competenze relativamente a qualsiasi condizione meteomarina.
    Lo Skipper deve accertarsi che tutti i dispositivi di sicurezza siano stati revisionati e deve altresì sensibilizzare tutto l'equipaggio sul posizionamento degli stessi all’interno dell’imbarcazione e sul loro utilizzo.
    La presenza di questo regolamento o l'utilizzo dello stesso ribadiscono l'assoluta ed unica responsabilità riposta nella figura dell'armatore/skipper e da essa assolutamente non prescinde.
    Con la sottoscrizione della presente – al momento della procedura di iscrizione – lo skipper ed il suo equipaggio dichiara di aver preso visione di quanto sopra e di voler liberare ed esonerare Velaraid e gli Organizzatori da ogni responsabilità e danno a tutti gli effetti (e quindi da tutte le azioni e cause derivanti da qualsivoglia tipo di procedimento giudiziario e/o arbitrale) e per ogni avvenimento o fatto che potesse occorrere durante lo svolgimento della manifestazione;
    Lo skipper o armatore è il solo responsabile della decisione di partire o di continuare la manifestazione e manleva l’organizzazione anche da eventuali rischi di danneggiamento o smarrimento di oggetti ed effetti personali per furto o qualsiasi altra ragione.
    Lo skipper – al momento dell’iscrizione – dovrà dichiarare di aver letto la presente sezione dedicata alla sicurezza e di accettarla integralmente.